L’Olio d’oliva nella medicina

febbraio 2, 2018

Somministrato agli ammalati inappetenti o con disturbi gastrici ed intestinali, vede anche un’ importante applicazione negli oli medicamentosi combinato con rosmarino, gemme di melo, iperico e molte altre specie botaniche farmacologiche. Columella ne consigliava l’utilizzo nelle infiammazioni gengivali e nelle nevralgie, combinato con miele.

L’olio di oliva per la Medicina Moderna ha molte proprietà oramai dimostrate scientificamente:

E’ utile contro l’insorgenza delle malattie Cardiovascolari e nella prevenzione dei processi tumorali. Ha proprietà stimolanti dell’intero apparato digerente, fa da antinfiammatorio ed antiallergico. Regolatore del colesterolo e della glicemia, è anche antiossidante estimolante per i processi di metabolismo e sviluppo delle cellule; particolarmente importante per i bambini.

Antiacido e protettivo dell’apparato gastrico, regolatore intestinale, stimolatore e regolatore dell’appetito. Risulta avere proprietà preventive dell’osteoporosi e dell’invecchiamento delle cellule nervose. Riportati anche effetti benefici sulla pressione sanguigna, e nella prevenzione dell’arteriosclerosi.

Possiede caratteristiche di alta digeribilità, fornisce un apporto di grassi polinsaturi non dannosi ed è ha un ottimo coefficente di assorbimento. Efficace nei processi protettivi della pelle.


Tag: , , |